codice etico

Premessa

Il presente  – codice etico – rappresenta l’essenza della rete LinC e dell’approccio dei suoi aderenti i quali si attengono  quando collaborano, oltre a rappresentare in tutto e per tutto i termini e le condizioni del servizio reso. La rete nasce grazie all’agenda digitale Italia (AgID), i protocolli di Kioto (UNFCCC) e le agevolazioni fiscali inerenti all’efficientamento energetico e sismico (ECOBONUS e SISMABONUS) nate con la legge 232 del 2016.  La rete di imprese denominata LinC ha intrapreso la propria attività aggregando tutte le maestranze necessarie alla realizzazione dell’intervento di efficientamento in tutto il territorio italiano avvalendosi di imprese locali e/o di fiducia dal committente. Questi sono i capisaldi per la quale è stata costituita la Rete LinC. La rete non è solo un raggruppamento di imprese ma una filosofia di business che coinvolge le imprese del territorio. Per contribuire alla crescita professionale, economica e civile dei propri aderenti, LinC intende attenersi ai principi di trasparenza e di rispetto dei modelli di comportamento ispirati all’autonomia, all’integrità, all’etica e alla professionalità. La rete riconosce che l’etica si fonda sulla convinta adesione a porsi nelle diverse situazioni, ai più elevati modelli morali di comportamento. Le linee guida della rete evidenziano che “fonti alternative e risparmio energetico, rispetto per l’ambiente, decarbonizzazione, riciclo, inquinamento, impatto ambientale, stile di vita e comfort”, sono frasi che ricorrono continuamente negli incontri politicamente importanti e che determinano poi, obiettivi e strategie di breve e medio periodo che coinvolgono scelte economiche globali molto importanti.

Professionalità ed Ambiente

Il progetto di efficientamento di un sito operato per tramite dei professionisti e delle imprese di LinC ha come obiettivo finale la riduzione certificata dell’impatto ambientale che l’opera proposta ripetti una elevatissima professionalità certificabile con la prova evidente della riduzione dell’impatto ambientale a favore del benesse comune o, in caso di sismabonus, anche strutturale e di sicurezza. Concetti essenziali e di rilievo per tutti gli utenti attenti all’ambiente.

LinC nasce per soddisfare le richieste del mercato con il preciso obiettivo di aggregare diverse competenze e peculiarità, unite tutte, per l’obiettivo finale di efficientare grazie agli sgravi fiscali disponibili che permettono all’utente finale di avere di più sborsando di meno, inquinando di meno, consumando di meno, ammodernando, consolidando e mettendo in sicurezza i propri beni.

7 OBIETTIVI  INIZIALI

UNO Rispondere in modo tangibile al mercato 

DUE Promuovere la formazione

TRE Affidare i sub-appalti alle imprese locali del territorio 

QUATTRO Ridurre sprechi, costi ed inquinamento

CINQUE aumentare le marginalità

SEI Innovare secondo i parametri degli enti di certificazione

SETTE Supportare l’utente sulla cessione del credito d’imposta

Qualità

La rete si impegna ad identificare,  con  la  partecipazione  di tutti gli aderenti coinvolti, attraverso gli organi tecnici e professionali, interni o esterni, soluzioni aggiornate per l’ attività di installazione, programmazione, monitoraggio, collaudo  e  riparazione  degli  impianti  tecnologici  (elettrico  idraulico riscaldamento condizionamento, refrigerazione – in breve efficientamento ESERGETICO e/o SISMICO) con l’obiettivo di garantire la qualità delle attività dei propri aderenti e la relativa fruizioni dei loro committenti.

In tale contesto la rete collaborerà ed offrirà il proprio contributo ad ogni iniziativa volta allo studio ed alla ricerca dei processi di formazione alla professione in modo da prefigurare un percorso tecnico, che garantisca le competenze in materia di stato dell’arte, sicurezza, disciplina ambientale e rispetto delle normative ai fini selle norme di efficientamento energetico e sismico.

La rete terrà conto della professionalità delle aziende aderenti sotto un profilo esclusivamente oggettivo, comprendente elementi quantificabili, quali gli anni di esperienza nel settore, la formazione specialistica accumulata, la certificazione da parte di organismi indipendenti e affidabili oltre alla collocazione territoriale rispetto al sito da efficientare.

In tale quadro LinC si impegna ad attivarsi presso le istituzioni competenti affinché le linee di indirizzo tecnico-qualitativo da essa tracciate siano recepite o comunque, ottengano un riconoscimento a livello legislativo sia italiano che europeo. LinC si farà promotrice delle iniziative utili per l’adozione a livello legislativo di un sistema di qualificazione e certificazione delle imprese dell’impiantistica tecnologica e del risparmio energetico oltre alla gestione del facility management per la realizzazione del sito commissionato.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Marchio LinC

Tutti gli aderenti sono a conoscenza che il titolare del marchio ha concesso l’uso del segno distintivo (marchio) a tutta la rete a titolo gratuito, fino alla sua revoca. Gli aderenti al programma di rete LinC potranno utilizzare liberamente e gratuitamente il logo LinC quale “segno” distintivo di appartenenza al gruppo rispettando colori e forme e secondo le modalità prescritte dalle linee guida del marketing.

Nessuna impresa potrà concedere a terzi l’utilizzo del marchio, il quale, quindi, potrà distinguere solo ed esclusivamente l’attività degli aderenti al programma di rete e in rispetto al presente codice etico.

La rete dovrà attivarsi per promuovere il marchio LinC presso la pubblica amministrazione, gli enti pubblici in generale, sia Statali che Locali in modo tale da far acquisire visibilità alla rete stessa ed alle imprese aderenti affinché il marchio identifichi e distingua sul mercato servizi e prestazioni di qualità, serietà, professionalità, sicurezza ambientale e rispetto delle normative e delle certificazioni che coinvolgono l’efficientamento.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

FAQ

Efficientamento è una parona relativamente nuova, coniata nel 1988 che deriva da efficiente.

:::::::::::::::

In ingegneria energetica il termine efficienza energetica indica la capacità di un sistema fisico di ottenere un dato risultato utilizzando meno energia rispetto ad altri sistemi detti a minor efficienza, aumentandone generalmente il rendimento e consentendo dunque un risparmio energetico ed una riduzione dei costi di esercizio.

Efficienza energetica indica dunque la capacità di riuscire a “fare di più con meno”, adottando le migliori tecnologie/tecniche disponibili sul mercato e un comportamento più consapevole e responsabile verso gli usi energetici. Questo implica dunque uno sfruttamento più razionale dell’energia, eliminando sprechi dovuti al funzionamento e alla gestione non ottimale di sistemi semplici (motori, caldaie, elettrodomestici) e complessi (edifici in cui viviamo o lavoriamo, industrie, mezzi di trasporto) sia a livello locale, sia di un intero Paese.

Soluzioni a maggior efficienza energetica sono oggetto continuo di ricerca e sviluppo nelle aziende e nei centro di ricerca specializzati di tutto il mondo.

:::::::::::::::

Ogni cliente che richiede un preventivo potrà ricevere una proposta commerciale GRATUITA da parte di LinC dove si identificano:

1.soggetto

2.oggetto 

3.totale a saldo per il lavoro richiesto.

————-

Solo per i clienti aderenti al programma LinC, in fase iniziale di compilazione della richiesta, viene concesso loro di nominare consulenti e/o imprese di loro fiducia quali persone/aziende coinvolti nei lavori richiesti. Saranno presi in esame solo nominativi in regola con i requisiti di legge e previsti dalla rete.

Ogni Azienda potrà partecipare, per la propria competenza,  alla costruzione del preventivo che costituirà la proposta commerciale al cliente che vuole avere un preventivo.

ON-LINE

per tutti gli aderenti in regola con la quota di adesione , la piattaforma cloud permette di collaborare a seconda dello stato avanzamento della richiesta.

Tutti possono parteciapre al programma LinC ed ogni aderente ha il ruolo di:

RETISTA: Il retista è un azienda accettatata dall’ OCG la quale ha diritto al voto e partecipa in solido alle perdite della rete.

CONVENZIONATO: Il convenzionato è un utente che NON ha diritto al voto e NON partecipa alle perdite di rete ed utilizza i servizi erogati da LinC

ADERENTE: Come il convenzionato è un utente che NON ha diritto al voto e NON partecipa alle perdite di rete e, in questo caso NON partecipa alle opere.

Ogni preventivo, cantiere e/o pratica di cessione del credtio, è monitorata da tutti gli interessati ed intervenuti in quello specifico progetto.

La piattaforma cloud è disponibile a tutti gli aderenti, in regola con la quota di adesione annuale.

Ogni adesione è valida fino alla revoca.

Ogni aderente può, a suo insindacabile giudizio, cancellare la propria adesione al programma LinC e/o rifiutare i servizi offerti da LinC.

 

Le adesioni sono sottoposte a registrazione pubblica per i retisti e privata per i convenzionati

Ogni aderente  può accedere ai servizi erogati dalla rete.

La validità dei servizi è strettamente legata al tipo di abbonamento scelto.

  • abbonamento BASE
  • abbonamento AVANZATO
  • abbonamento PROFESSIONAL

 

Allo scadere delle quota annuale, i servizi già avviati, saranno erogati secondo i termini e le condizioni concordate.

Allo scadere della quota annuale l’abbonamento viene congelato. Questo significa che nessun rinnovo automatico sarà addebitato all’aderente in quanto sarà l’aderente stesso a rinnovare, se lo desidera, la propria quota annuale.

L’obiettivo del progetto LinC è supportare clienti, retisti e convenzionati che condividono il programma LinC, come ad esempio:

il cleinte che fa opere di efficientamento.

l’azienda che esegue le opere o che partecipa al cantiere

agevolare l’applicazione degli incentivi come ad esempio: la cessione del credito d’imposta proveniente  ECOBONUS, SISMABONUS, DOMOTICA

oltre a gestire tutte le attività connesse alla richiesta del committente.

La rete contratto LinC non ha soggettività giuridica.

La rete contratto LinC non ha patrimonio.

La rete contratto LinC non ha iva esposta, come previsto dalla normativa presente qui: http://contrattidirete.registroimprese.it/reti/ pertanto non può emettere fattura ma soltanto regolare ricevuta fiscale, come un soggetto privato.

La rete contratto LinC ha un suo legale rappresentante (Il presidente) ed in alternativa un suo sostituto (Il vice presidente).

La rete è governata da un Organo Comune di Gestione , in breve OCG.

L’OCG affida al manager di rete l’esecuzione di attività propedeutiche e relative alle funzioni organizzative/strutturali.

Il programma LinC può essere modificato dai retisti, secondo le norme previste qui: http://contrattidirete.registroimprese.it/reti/ ed operato dall’OCG.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp